Vetro per esterni: le caratteristiche che deve avere

Vetro per esterni: le caratteristiche che deve avere

Il vetro trattato grazie alle moderne tecnologie non è più quel materiale fragile che tutti ricordano e per questo motivo oggi lo ritroviamo anche in edilizia in elementi che guardano all’esterno. Il vetro per esterni, ovviamente, ha caratteristiche molto particolari e, per sicurezza, deve rispondere a tutta una serie di requisiti e test antiurto (di legge).
Grazie all’aggiunta di ossidi e sostanze nella sua composizione il vetro può mutare nell’estetica e nelle prestazioni e si può dire, quindi, oggi sia un materiale versatile e duttile.

Vetri per esterni

Il vetro per esterni viene classificato in varie tipologie, in base al processo di costituzione.

  • Temprato – Molto diffusi per l’edilizia sono i vetri temprati, ottenuti con un processo termico che gli dà una particolare resistenza agli urti e agli shock termici. Questo tipo di lastre si usano per balaustre, parapetti, box doccia, separé, vetrate, strutture portanti e tutti quegli elementi costitutivi in edilizia in cui è indispensabile un materiale sicuro, resistente, robusto e anti-caduta.

  • Stratificato – Accanto a questo tipo di vetri ci sono quelli stratificati e/o temprati stratificati: questi si ottengono dall’unione di diverse lastre. Il vantaggio è che alla rottura di una di queste (di solito quella superficiale) le altre resistono e garantiscono comunque la messa in sicurezza di cose o persone. In questo caso non c’è nemmeno la dispersione di schegge in caso di rottura di una lastra. Questo tipo di prodotto si usa per isolamento termico e acustico, per vetrine, finestre, vetri antisfondamento, porte, uffici, scale di vetro. In base al grado di protezione si distinguono in antinfortunistici, antisfondamento, antintrusione, antiproiettile, arrivando sino ai vetri blindati. Fra gli stratificati rientrano anche i vetri strutturali, perfetti per gli esterni.

  • Vetri isolanti – Anche in questo tipo di vetro ci sono più strati di vetro, ma la differenza rispetto allo stratificato è che fra una lastra e l’altra è presente una camera d’aria. In alcuni casi, per particolari prestazioni, si inseriscono vetri sfilettati e riflettenti.

Ultimi articoli

Vetro antiproiettile

Vetro antiproiettile

Il vetro antiproiettile, conosciuto anche con il nome di vetro ...
Leggi Tutto
Porta vetro battente

Porta vetro battente

La porta in vetro a battente è una delle più ...
Leggi Tutto